Fumettolandia
Carrello: Oggetti nel Carrello:1
Informazioni sui Produttori
Produttori
Ricerca Veloce
 

Usa le parole chiave per trovare i prodotti che cerchi.
Ricerca Avanzata

BLU-RAY BIANCANEVE E I SETTE NANI EDIZIONE SPECIALE (2 BLUE RAY

€ 36.95

BLU-RAY BIANCANEVE E I SETTE NANI EDIZIONE SPECIALE (2 BLUE RAY
Edizione blue ray a 2 dischi + 1 Dvd

Disco 1:

- Commento audio di Walt Disney

- Musica & altro:

Video musicale "Il mio amore un di' verra'" di Ariel

Video musicale "One day my prince will come" di Tiffany Thornton

- Dietro le quinte Disney: Il ritorno di Biancaneve

- Scene eliminate

- Giochi & attivita':

Specchio, specchio delle mie brame

Cosa vedi?

Il calderone dei diamanti



Disco 2:

- Gioco "La corsa spericolata di Cucciolo nella miniera"

- Dietro le quinte Disney:

Gli Hyperion Studios

- Quello che ha dato inizio a tutto

- Ehi-ho! Karaoke - Canta con noi

- La Disney attraverso i decenni




Disco Dvd:

- Film




La perfida regina ordina al suo cacciatore di uccidere Biancaneve che lo specchio parlante ha definito la piu' bella del reame. La ragazza fugge. Guidata dagli animaletti del bosco, arriva alla casa dei sette nani. Eolo, Mammolo, Pisolo, Brontolo, Dotto, Gongolo e Cucciolo la accolgono e la proteggono. Quando la regina, trasformatasi in strega, arriva per ucciderla, i nanetti inseguono la cattiva che precipita da un burrone. Biancaneve, vegliata dai suoi amici come morta, torna in vita quando viene baciata dal giovane principe innamorato. Primo lungometraggio di Walt Disney, pietra miliare della comunicazione del Novecento. Uno dei titoli che fanno parte della leggenda vivente del cinema. Facile, infantile, sentimentale, dolciastro, ma solo apparentemente. In realta' il film portava in se' precisi significati, anche molto seri (per esempio l'iperattivita' dei nani, in un momento in cui l'America si dibatteva ancora nella crisi economica) e comunque recava messaggi di allegria non gratuita, conquistata con fatica e dolore: la terribile lotta con la strega. Successivamente i cartoni di Disney sono stati perfezionati, sino ad arrivare alle ultime quasi incredibili performances deLa Sirenetta, La bella e la bestia, Alladin e Il re leone, ma la spontaneita', la dolcezza e la magia di quei disegni restano irripetibili. La Disney, infatti, nei decenni ha difeso a oltranza Biancaneve negando i diritti alla televisione e "cedendo" solo recentemente all'home video. Ricordiamo alcuni nomi importanti: Joe Grant e Albert Hurter autori dei bozzetti; Frank Churchill, Leigh Harline e Paul Smith che scrissero le canzoni. L'abbrivio del film, pur venendo ormai da molto lontano, ha dato vita alla "cultura" dei sette nani senza soluzione di continuita' attraverso un merchandising capillare e globale (figurine, giocattoli, abbigliamento, oggetti eccetera) e innescando un'altra vera e propria cultura dell'imitazione. Tutto questo e' sicuramente piu' buono che cattivo, anche se la solita certa critica non ha mancato di sviscerare gli aspetti deteriori del film guardandosi bene, naturalmente, dal canonizzarlo in qualche classifica. Scrive Georges Sadoul: "... Le scene poetiche e sentimentali erano caratterizzate da un cattivo gusto pesante, misto di kitsch e cartoline di Natale; i due personaggi centrali erano scialbi e senza rilievo...". Erano talmente privi di rilievo che sono diventati un mito continuo. È anche vero che il lungometraggio fu a suo tempo proibito nei paesi scandinavi perche' "terrorizzante" nella figura della strega. Significa che il messaggio non era poi solo natalizio. Biancaneve ha raccolto intorno a se' cinque generazioni di famiglie, tutte con la stessa felicita' e commozione. Mi domando se un fatto del genere non sia importante almeno quanto la storia di qualche sconosciuto eroe della Rivoluzione di Ottobre, immancabilmente presente nelle classifiche nobili del cinema.
Fonte: www.mymovies.it
Find us on Facebook